1997-2013

C70 CABRIOLET/DECAPOTTABILE

La storia delle cabriolet Volvo è lunga almeno quanto la storia dell'azienda stessa. Nel 1927, la prima auto prodotta era un'auto aperta, la ÖV4. Inoltre, nel corso degli anni '30 sono state realizzate numerose cabriolet sulla base di diversi telai Volvo, da parte di carrozzerie specializzate indipendenti. Nel 1956-57, la celeberrima Volvo Sport (P1900) è stata prodotta in un numero estremamente limitato di 67 unità, molte delle quali conservate ancora oggi.

La presentazione della C70 Cabriolet nel 1997 ha rappresentato una grande sorpresa per molti, in quanto si trattava dell'auto più esclusiva e costosa mai prodotta da Volvo.

Tuttavia, la C70 Cabriolet non era solamente bellissima. Innanzitutto era un'auto emozionante "da guidare" con quasi le stesse caratteristiche di tenuta di strada della C70 Coupé, e con una velocità di punta e un'accelerazione nettamente superiori a quelle di molte cosiddette "auto sportive".

Volvo aveva esitato a lungo prima di realizzare un'auto aperta, per motivi di sicurezza. Tuttavia, lo sviluppo del Volvo ROPS (Roll Over Protection System) garantiva la massima sicurezza anche in caso di ribaltamento dell'auto, grazie alla barra antirollio automatica che si attivava in caso di incidente.

La Volvo C70 Cabriolet era destinata in primo luogo al mercato nordamericano, ma ha immediatamente riscosso un grande successo anche in diversi altri mercati caratterizzati da un clima favorevole per le cabriolet.

Specifiche Tecniche

Modello: Volvo C70 Cabriolet/Decapottabile

Produzione: 1997-2013

Volume: Produzione
Carrozzeria: cabriolet a 2 porte
Motore: 5 cilindri in linea con doppi alberi a camme in testa, 1984 cc, 2319 cc, 2435 cc
Cambio: manuale a 5 marce, automatico a 5 marce
Freni: idraulici a disco sia anteriori che posteriori
Dimensioni: Lunghezza totale 472 cm, passo 266 cm