News & eventi
  • Viaggio in Volvo – sotto i riflettori i temi caratterizzanti del Marchio e del mondo Svedese in un evento brand pensato fra Storia e Futuro

    11/10/2013
    Protagoniste assolute della serata svoltasi a Milano sono state Pure Tension Pavilion, l’avveniristica struttura espositiva e di ricarica realizzata per Volvo V60 Diesel Plug-In Hybrid ed esposta in anteprima mondiale, e l’ammiratissima Volvo Concept Coupé, ambasciatrice del nuovo corso e al tempo stesso testimone del patrimonio storico di Volvo.


    All’evento hanno partecipato, insieme al Console di Svezia, numerosi rappresentanti del mondo dell’informazione, dell’imprenditoria e di Aziende Svedesi attive in Italia.


    Viaggio in Volvo ha voluto tracciare un itinerario ideale che si snoda fra Passato e Futuro di Volvo. Un percorso nel quale interagiscono tradizione e modernità e appare evidente la stretta interrelazione fra tutti i valori peculiari del Marchio, che nel loro insieme trasmettono lo “stile Volvo”.


    La Storia intesa come Heritage, tradizione dalla quale attingere, è uno dei valori essenziali del marchio Volvo. La Storia del marchio svedese, iniziata nel 1927, è segnata da innovazioni rivoluzionarie e modelli che hanno fatto epoca e si riverbera su presente e futuro.


    La Storia di Volvo trasmette una dedizione assoluta alla causa della Sicurezza, ma indietro nel tempo si ritrovano anche elementi lifestyle, come quelli trasmessi dall’immortale P1800 guidata da Il Santo o dal fenomeno Polar, non a caso presenti nello spazio di Viaggio in Volvo e protagoniste della serata.


    Proseguendo il cammino, in un Presente già proiettato al Futuro, si arriva alla presentazione in anteprima mondiale di Pure Tension Pavilion, struttura di ricarica concepita per le auto ibride di Volvo. Frutto di uno studio di architettura statunitense e vincitore di un concorso di architetti internazionali patrocinato nella scorsa primavera da Volvo Car Italia, il progetto è un’avveniristica sintesi di sofisticata tecnologia e bellezza formale.


    Volvo attinge al patrimonio della scuola scandinava di Design, a sua volta ispirata alla Natura, che in Svezia ha forme semplici, linee pulite, colori tenui e vive di luce. Per questo, tutto ciò che Volvo realizza unisce bellezza formale a qualità funzionale.


    Non fanno eccezione le auto. Negli anni ‘70 e ‘80 le Volvo erano “boxy”, squadrate; ma con capacità di carico ineguagliabile e grande personalità. Ora le Volvo hanno linee raffinate, qualità di esecuzione impeccabile, rigore formale unito a forte emotività. E mantengono una personalità inconfondibile.


    Tutti questi elementi costituiscono il DNA delle Volvo di oggi e proiettano il marchio verso il domani, un ponte simboleggiato da Volvo Concept Coupé, autentica regina dell’evento Viaggio in Volvo, perfetto esempio di equilibrio fra tradizione e modernità.


    Ma il Presente di Volvo significa anche auto che sono oggi punto di riferimento nella loro categoria. Ecco allora, nell’ambito di Viaggio In Volvo, il corner dedicato a Volvo XC60 e al suo straordinario patrimonio di design e di tecnologia che la rende prodotto state-of-the-art per quanto riguarda Sicurezza e Interfaccia uomo-macchina.


    Esperienza sensoriale


    La serata Viaggio in Volvo, allestita presso lo Spazio Antologico di via Mecenate a Milano, uno dei luoghi più noti per l’eventistica nel capoluogo lombardo, è stata concepita e realizzata come un’esperienza sensoriale, fatta di luci, suoni, colori, gusto, linee e forme. Il tutto con la misura e il garbo che si addicono al tono di voce preferito da Volvo. Una scelta che è stata assai apprezzata da tutti gli ospiti che hanno animato l’evento.


    E’ il caso, ad esempio, delle tre isole dedicate al gusto, individuate da diverse luci Blu per Pure, Verde per Hybrid e Rosso per Power, ispirate alle tre modalità di utilizzo di Volvo V60 Diesel Plug-In Hybrid.


    Dalle luci ai suoni, fondamentale l’apporto dato alla serata dalle magiche arpe celtiche di Vincenzo Zitello, suggestiva sottolineatura della Svedesità a cavallo fra le radici degli avi e la modernità più assoluta, in un tripudio di armoniosa energia.


    “L’obiettivo di questa iniziativa”, spiega Michele Crisci, Presidente di Volvo Car Italia, “era quello di raccontare in maniera e suggestiva ma concreta e senza fronzoli la nostra Svedesità e il nostro cammino verso la Vision 2020, che per Volvo significa l’obiettivo di costruire vetture sicure ed efficienti a bordo delle quali nessuno potrà rimanere ferito o perdere la vita. Sono soddisfatto del tono che siamo riusciti a dare alla serata. Mi auguro che il “viaggio” che abbiamo concepito abbia trasmesso la peculiarità di Volvo, la sua forte indipendenza di pensiero e la fedeltà a una missione socialmente responsabile. Mi piace pensare”, conclude Crisci, “che proprio gli ospiti di questo nostro evento possano essere, oltre che testimoni, anche ambasciatori della nostra Storia, dei nostri Valori e della nostra Svedesità. E, perché no, del nostro stile”.
    Il nome Viaggio in Volvo ha la doppia valenza di viaggio dentro la Storia del marchio Svedese e di viaggio a bordo delle moderne automobili Volvo, alla scoperta della tecnologia e della sofisticatezza costruttiva che le contraddistingue.
    Indietro