Vita urbana

Spazio per pensare

Trovare un luogo speciale che ti aiuti a sentirti ispirato e a stare tranquillo in città, sia esso un parco, un museo o - perché no - la tua auto. Diamo un’occhiata ai luoghi dove le persone creative si rifugiano per pensare, in alcune delle città del mondo più frenetiche e vibranti.

Ottobre 2017

Yoyogi Park, Tokyo

Il parco cittadino

KATE KLIPPENSTEEN, SCRITTRICE
Parco Yoyogi, Tokyo

“Un rumore frenetico, totale, costante e assalto visivo... questo è Tokyo e questo è ciò attrae i suoi abitanti. Ed è la ragione per cui io ci vivo da 30 anni. Tuttavia, questa eccessiva stimolazione dei sensi richiede di tanto in tanto un antidoto. Santuari.

“I primi giorni ho abitato in un appartamento non lontano dal gigantesco Parco Yoyogi, nei pressi del tempio Meiji. All’interno del parco si può correre, gridare, lanciare frisbee e portare a spasso il cane, ma il suolo su cui sorge il tempio è sacro e impone un comportamento rispettoso. Quando ne ho abbastanza di lavoro, di party e di viaggi, mi incammino velocemente verso la zona del tempio e vago attraverso il bosco, mi fermo ad osservare i giardinieri che rastrellano i sentieri e, infine, sosto presso l’altare.

“I parchi di Tokyo non sono famosi come quelli di Kyoto, ma sono sempre stati il mio santuario cittadino, specialmente i giardini formali chiamati teien - giardini curati che svelano le stagioni. Lì puoi incontrare ogni tipo di animale, dagli aironi ai serpenti. In piena Tokyo!”

Louiza Atcheba

La vettura

LOUIZA ATCHEBA, MODEL BRAND MANAGER
Volvo XC40

“Una delle cose interessanti che abbiamo scoperto, durante la nostra indagine presso i consumatori prima di progettare la XC40, è che le persone amano la sensazione di dominanza e padronanza della strada che si prova guidando un SUV in città. Questa sensazione deriva dalla seduta elevata e da una maggiore altezza da terra - è come salire a bordo e sentirsi in cima al mondo. Quindi ci siamo assicurati che la Volvo XC40 offrisse tale sensazione.

“La Volvo XC40 è decisamente una vettura fatta per coloro che prosperano nella giungla urbana, pur essendo dotata di funzioni che possono aiutarti a ritrovare equilibrio e benessere se i ritmi si fanno troppo stressanti. Il tetto panoramico, ad esempio, inonda gli interni di luce naturale dando una sensazione di spazio e ariosità, e può essere aperto per lasciare entrare l’aria. Naturalmente siamo consapevoli del fatto che l’inquinamento è un problema serio in alcune città ed è per questo che la Volvo XC40 è disponibile anche con la funzionalità CleanZone. Essa purifica l’aria presente nell’abitacolo grazie ad un filtro che riduce i livelli di polvere, pollini e altre particelle. E se i suoi sensori rilevano livelli elevati di gas di scarico, CleanZone chiude automaticamente le prese dell’aria e attiva il ricircolo dell’aria.

“Per quanto io ami la vivacità della vita urbana, penso che sia importante trovare un luogo in città dove ritrovare l’equilibrio e avere la sensazione che sia tutto sotto controllo. La Volvo XC40 può essere uno di quei luoghi.”

“La Volvo XC40 è decisamente una vettura fatta per coloro che prosperano nella giungla urbana, pur essendo dotata di funzioni che possono aiutarti a ritrovare equilibrio e benessere se i ritmi si fanno troppo stressanti”

Grand Union Canal, Londra

La via d’acqua in città

ALFRED RINALDI, GIORNALISTA ED EDITOR
Grand Union Canal, Londra

“Londra, nonostante la sua grande estensione e i suoi ritmi frenetici, è sempre stato uno di quei luoghi incredibili che offre angoli dove puoi fermarti a riflettere e a riportare le cose nella giusta prospettiva. Uno di questi è il Grand Union Canal, costruito per trasportare carbone su chiatte trainate da cavalli prima dell’avvento della ferrovia. Per molti anni è stato sottoutilizzato e pare che dalle sue acque sudice spuntasse solo un carrello della spesa abbandonato. Negli ultimi anni tuttavia un numero sempre crescente di londinesi ha rivalutato questo tesoro, facendo jogging lungo il suo argine, costeggiandolo in bici per recarsi al lavoro o anche solo per fare una passeggiata la domenica pomeriggio.

“La mia passeggiata lungo il canale solitamente inizia a Camden Lock, dove una colorata compagine di turisti e londinesi sta seduta a osservare la vita scorrere. Pochi metri più in là lo scenario cambia quando si passa davanti allo Zoo e si raggiunge la frondosa Little Venice con i suoi magnifici spazi verdi. Se si procede nella direzione opposta il canale ti porta verso i quartieri est della città, nella zona alla moda di London Fields e oltre. Ma sono le case galleggianti che conferiscono al canale il suo carattere unico. Sono certo che non esista un luogo migliore per pensare che il ponte di una chiatta in una dolce serata estiva.”

Il centro culturale

LULA GÓMEZ, GIORNALISTA, SCRITTRICE E PRODUTTRICE-REGISTA
Centro culturale Matadero, Madrid

Il mio luogo preferito per pensare a Madrid è senz’altro il centro culturale Matadero. Adoro starmene lì da sola a riflettere e a scrivere, anche se finisco sempre per incontrare qualcuno che conosco. Ospitato tra le mura di un ex-mattatoio, questo polo culturale riunisce sotto un unico tetto tutti gli elementi che amo - incluso la Cineteca, una sala cinematografica dedicata esclusivamente alla proiezione di documentari. Di fianco si trova la Cantina, un suggestivo luogo di incontro ricavato in quello che un tempo era il locale caldaia del mattatoio.

La città e i suoi abitanti fanno sorgere in continuazione spazi nuovi che mi ispirano e mi stimolano - come le librerie Tipos Infames e La Buena Vida, deliziosamente curate. Esse non solo offrono una vasta selezione di letteratura, ma svolgono anche una seconda funzione, rispettivamente come wine bar e come café. Non so se gli spazi per pensare aumenteranno o diminuiranno man mano che la città va crescendo. Non ho una risposta valida per tutti. Del resto, se per alcuni lo spazio ideale per pensare è un parco o un café per altri - come ad esempio mio fratello - è la sella di una bici da corsa.