Sway

Ambasciatori

Marc Sway

Melodie, ritmi e voci – tutto ciò ha influenzato la sua infanzia. La mamma brasiliana ha trasmesso a Marc l’amore per il samba e la bossa nova. Dal padre, cantante in una band di musica blues e soul, ha ereditato la passione per i ritmi Motown. Il palcoscenico diventa presto per Marc Sway il suo ambiente naturale.
All’età di soli 3 anni, insieme alla sua famiglia, si esibisce per la prima volta davanti a un pubblico. Nella musica, Marc trova la sua vocazione, dove può al tempo stesso esprimere tutto il suo talento. Infatti, già all’età di 16 anni, Marc Sway si esibisce al Montreux Jazz Festival, una vetrina musicale famosa in tutto il mondo.

Nel 2002, la sua vocazione si trasforma in professione. Il ventitreenne cantante svizzero conquista gli addetti ai lavori della Sony BMG. La sua jam session improvvisata dinanzi al management gli assicura il primo contratto discografico. Nel 2003 viene pubblicato il suo primo album «Marc‘s Way» che rimane per sei settimane nell’album chart svizzera. Il brano «Natural High» viene trasmesso con così tanta frequenza dalle emittenti radiofoniche tedesche da entrare nella top 3 della airplay chart tedesca.

Negli anni successivi, Marc Sway fa ciò che ama maggiormente: esibirsi dal vivo, incantare con la sua musica il pubblico svizzero, andare in tour in Germania e Austria raccogliendo grandi successi. Marc Sway diventa così un apprezzato «marchio» del mercato musicale, meritandosi il rispetto del pubblico e degli addetti ai lavori, sia come cantante sia come cantautore. Dopo complessivamente quattro album e alcuni single estratti, Marc Sway è uno degli artisti più prominenti della Svizzera, che con la sua arte influenza in maniera determinante la scena musicale. Il suo stimolo è, ora come allora, la passione per i ritmi.

Dall’inizio del 2014, Marc Sway svolge, per Volvo Car Switzerland, il ruolo di testimonial del marchio Volvo.


Marc Sway