1936 - 1945

PV51-7

I modelli di autovetture Volvo dell'ultima metà degli anni '30 erano i tipi 51 e 56. Tutti i modelli avevano lo stesso tipo di carrozzeria di base. Le differenze risiedevano in alcune modifiche esterne e nei livelli di equipaggiamento. Molte auto furono in servizio in tempo di guerra viaggiando a gasogeno con una potenza di appena 50 CV.

Nel 1936-1937 furono lanciate sul mercato la PV51 (Standard) e la PV52 (De Luxe). L'aspetto dei modelli PV53-56 fu modificato con una nuova linea di cofano e una calandra a V. La 55 e la 56 erano le versioni di lusso, mentre le 53/54 erano i modelli standard. Le 55/56 erano dotate di sedili anteriori reclinabili. Il frontale allungato fu mantenuto nella versione successiva, la PV60.

La PV51ch e la PV57 furono vendute come autotelaio con carrozzeria rispondente alle esigenze del cliente.

Dati technici

Modello: PV51-57
Varianti: PV 51 (Standard) PV 51 Telaio V51 (auto costruita nel corso del 1936; non è chiara la differenza con la PV51) PV 52 (De Luxe) PV 53 (Standard con ruota di scorta a vista su portellone) PV 54 (Standard con coperchio bagagliaio convesso) PV 55 (De Luxe con ruota di scorta a vista su portellone) PV 56 (De Luxe con coperchio bagagliaio convesso) PV 57 Telaio
Anno di produzione: 1936 - 1945
Unità prodotte: 6905
Carrozzeria: berlina
Motore: 6 cilindri in linea con valvole laterali; 3670 cc; 84.4x110 mm; 86 CV a 3'400 giri/min.
Trasmissione: a 3 marce con leva del cambio sul pavimento; overdrive opzionale con ruota oziosa.
Freni: idraulici su tutte le ruote.
Dimensioni: passo 2'880 mm.
Varie questa è la generazione della prima auto Volvo «più piccola», di cui furono costruiti numerosi esemplari.