La designer svedese Lena Bergström ha un vero talento nel progettare sulla base di diversi materiali e nell'applicare questi ultimi a diversi contesti. I suoi tessili sono stati utilizzati per ricoprire sgabelli e come tappeti. L'acciaio ha preso la forma di portacandele e l'argento di gioielli. 

Ma è il vetro a rappresentare la colonna portante del suo lavoro, un materiale utilizzato per realizzare diversi oggetti che spaziano dalle borsette al banco lungo nove metri e di una tonnellata di peso situato alla reception del Clarion Hotel Post di Göteborg, la città natale di Volvo Cars. Ed è al vetro che la designer ha nuovamente attinto per questa collezione di cristallo, nata dalla collaborazione tra il team di designer di Volvo Cars e l'azienda svedese di articoli in vetro Orrefors. 

La Bergström si colloca in quella sfera indefinibile a metà strada tra produzione e arte. Disegna articoli affascinanti e utili così come oggetti anticonvenzionali e sensuali, che offuscano i confini tra il decorativo e lo sperimentale. Stellar, la sua ultima produzione e parte della serie di lunga data Planet, consiste in grandi forme di vetro scolpite che potrebbero fungere quasi da ciotole o vasi, se non fosse per il fatto che le loro curve e volute e i loro angoli vivi le fanno essere tutt'altro che funzionali. Ma sono, senza ombra di dubbio, bellissime.

LENA BERGSTRÖM - DESIGNER

«Le Volvo sono un mix di grande modernità e classicità. Ho cercato di riprodurre questo aspetto nel modo in cui ho disegnato questi pezzi.»

I sette oggetti che compongono la collezione sono belli e utili al tempo stesso. Combinano infatti la funzionalità all'elegante precisione del moderno design svedese. La Bergström vede in questo connubio un riflesso dei temi del design e delle vetture di Volvo. «I modelli Volvo sono un mix di grande modernità e classicità», dice la designer. «Sono eleganti e funzionali e ho cercato di riprodurre questo aspetto nel modo in cui ho disegnato questi pezzi.» 

Il rapporto tra Orrefors e Volvo Cars è iniziato nel 2009 con la concept car S60, che era dotata di una console centrale in cristallo. Da allora i due partner hanno creato l'esclusivo pomello del cambio in cristallo per le versioni T8 Twin Engine delle XC90, S90 e V90 e gli articoli di vetro di Orrefors sono da tempo parte integrante della Lifestyle Collection di Volvo Cars. Ma questa è la prima volta in cui due aziende hanno deciso di collaborare per realizzare una collezione personalizzata. Dal momento che la Bergström è uno dei designer interni di Orrefors, è stato naturale affidare a lei la creazione della nuova collezione.
Eva Hanner-Larson, responsabile design presso Volvo Cars, spiega che il processo di gestione del progetto è stato più che altro una collaborazione tra la Bergström e il reparto di design di Volvo: «Ci siamo incontrati lo scorso anno e le abbiamo fatto visitare lo stabilimento di Volvo Cars, le abbiamo parlato dell'azienda e di ciò che facciamo», spiega la designer. «Dopo aver visto il lavoro di Lena abbiamo pensato che si abbinasse perfettamente al nostro. Il suo linguaggio formale risulta così pulito.» Insieme Lena Bergström e Volvo Cars hanno preso in esame le automobili per farsi un'idea del linguaggio del loro design e di come questo poteva influenzare gli oggetti in vetro e hanno discusso dell'importanza della Svezia e della sua cultura. «Abbiamo parlato molto della Scandinavia, di quanto sia importante per noi e di come dovrebbe essere rappresentata nel prodotto», sottolinea Eva.

EVA HANNER-LARSON - RESPONSABILE DESIGN PRESSO VOLVO CARS

«Abbiamo parlato molto della Scandinavia e di come dovrebbe essere rappresentata nel prodotto.»

Lena ha tratto così ispirazione dalla sua infanzia trascorsa a Umeå, nel nord della Svezia, per i motivi della sua collezione. Là faceva passeggiate nei boschi con la sua famiglia e si utilizzavano delle tradizionali scatole di legno per portare il cibo e le bevande per la tipica pausa caffè svedese con dolcetti, la «fika». Le scatole, realizzate dagli abitanti del nord della Svezia, erano decorate con motivi a diamante e avevano giunti a coda di rondine che creavano una forma triangolare. Le faccette triangolari dei suoi articoli in vetro sono un'astrazione di quei decori tradizionali. «Questa collezione è molto personale», commenta Lena. 

E anche molto scandinava. «Incarna i valori chiave della Scandinavia. La pulizia del vetro e la combinazione di materiali», aggiunge la designer. «Il legno chiaro e questo vetro pulito e dalle linee nette sono molto svedesi.» L'utilizzo della betulla per il coperchio della ciotola rispecchia la tradizione di forgiare piccoli oggetti da quello che è considerato il legno scandinavo per eccellenza.
La purezza e le linee nette di ogni pezzo devono molto all'abilità degli artigiani che li realizzano a mano. La tradizionale arte di soffiare il vetro, tagliarlo e inciderlo a mano rende ogni oggetto unico. Questi metodi di produzione svolgono infatti un ruolo fondamentale nel processo di design. «Dare vita a forme decise, angoli e purezza è una sfida», dichiara Lena Bergström. «Lo faccio da 23 anni, ma ogni volta c'è qualcosa di nuovo da imparare.»