Lifestyle

Il lusso del tempo

Ci vogliono meno di due ore in aereo da San Francisco a Los Angeles. Ma noi decidiamo di percorrere il tragitto che separa queste due città a bordo della Volvo XC90, l’automobile perfetta per concedersi un viaggio nel segno del lusso.

TESTO IAN DICKSON FOTOGRAFIA SAM CHRISTMAS

Una volta chiusa la portiera della Volvo XC90, il trambusto di San Francisco svanisce immediatamente. Questo è il mio rifugio, un luogo di pacata intimità che contrasta con l’energia e l’intensità della città là fuori.

Sono diretto a sud di Los Angeles; la destinazione e l’orario di arrivo in realtà passano in secondo piano rispetto alla guida in sé. Non ho fretta. Voglio godermi il viaggio. Scoprire nuovi posti. Abbandonarmi al piacere della guida. Prendermi finalmente il tempo di fare qualcosa come si deve e distaccarmi per un po’ da un mondo che sembra andare avanti alla velocità della luce. 

Guidare per le strade di San Francisco può essere impegnativo considerando le ripide salite e la rete di strade a senso unico. Pertanto ringrazio l’innovativa tecnologia presente nella XC90. Il sistema City Safety è in grado di rilevare un pericolo di collisione con un veicolo, un pedone o un ciclista e di aiutare il conducente a evitarlo. La telecamera a 360° offre una prospettiva a volo d’uccello dell’auto e mi aiuta così con le manovre negli spazi ristretti.

Prima di lasciarmi la città alle spalle faccio una deviazione per raggiungere la cima delle Twin Peaks, il punto più alto della città e la postazione ideale per osservarla nelle prime ore di luce. L’alba infatti è il momento migliore per esplorare una città. La luce del mattino ti mette nelle condizioni migliori per affrontare la giornata e ti dà la sensazione di aver trovato un posto tutto tuo.

Dalle Twin Peaks è facile raggiungere la Highway 1, la leggendaria strada che si estende lungo la costa californiana. Le indicazioni del navigatore satellitare sono visualizzate chiaramente sull’Head-Up display per poter procedere senza sosta. Su alcune guide c’è scritto che per percorrere questo tragitto basta una giornata, ma non c’è fretta. 

Trascorriamo la prima notte al Ritz-Carlton nella Half Moon Bay e dalla curatissima terrazza dell’albergo 
mi godo lo spettacolo del tramonto sull’Oceano Pacifico. 

Momenti magici, esaltati dalla XC90

Procedendo più a sud, il paesaggio diventa ancora più magico. La strada ora costeggia l’oceano offrendo una vista panoramica per diversi chilometri con un succedersi di scogliere, onde e baie di sabbia nascoste. Dopo ogni curva, la strada rivela un paesaggio mozzafiato e il viaggio verso e oltre il Big Sur è regolarmente intervallato da soste per immergerci in questi scenari. 

Con il mio compagno di viaggio intento a esaminare l’app di bordo Wikipedia, procedo verso sud in cerca di alcuni dei punti panoramici e dei luoghi più famosi di questa zona.

La strada alterna curve vertiginose che serpeggiano lungo le pareti delle scogliere a rettilinei che attraversano tranquillamente il paesaggio, offrendoci così tante opportunità per goderci questi scenari dal lussuoso abitacolo della nostra auto pervaso da una luce naturale.

Dopo aver trascorso la notte ad Avila Beach, un piccolo e incantevole centro vicino alla singolare città studentesca di San Luis Obispo, i detriti lasciati da una frana ci costringono a un cambiamento di programma. Ci allontaniamo dalla costa e ci dirigiamo verso l’entroterra in direzione di un’autostrada interstatale che ci condurrà direttamente a Los Angeles. Attivo il Pilot Assist e lascio che l’auto mi aiuti nella guida* mentre scelgo una musica adatta a Los Angeles da Spotify. 

Progettata per impressionarti e gratificarti

Con così tante autostrade che collegano la Greater Los Angeles Area, la zona che si estende a macchia d’olio attorno a Los Angeles, questa città viene spesso definita come la capitale mondiale delle auto. E non c’è automobile migliore per percorrere la sua rete di arterie urbane e viali che la XC90, il SUV urbano di fascia alta della gamma XC di Volvo Cars.

Gli ingorghi del traffico sono ovviamente inevitabili, ma mi permettono di consultare la app Yelp presente nella XC90 per avere un consiglio su dove andare a cena. C’è qualcosa di piacevole nell’assumere l’atteggiamento rilassato tipicamente californiano: braccio sul finestrino per godersi i raggi del sole e in sottofondo le note della musica preferita che fuoriescono dall’impianto audio Bowers & Wilkins.

Dopo un viaggio così lungo con diverse ore in autostrada, la XC90 ha avuto modo di dimostrare i suoi meriti. La parcheggio all’esterno di un elegante boutique hotel e la vernice della sua carrozzeria risplende ai raggi del sole californiano. Esco dall’auto e mi sento tanto riposato quanto all’inizio del viaggio.  

Mentre il tempo a disposizione con la XC90 sta per scadere, rifletto sul nostro viaggio insieme. Attualmente lo slow food e la slow fashion sono molto in voga. Ci si prende il tempo necessario per fare le cose nel modo giusto, per apprezzare appieno i piccoli lussi della vita. È difficile definire ‘slow travel’ il viaggio a bordo di una vettura tanto potente quanto la XC90, ma senza dubbio non esiste luogo migliore per rilassarsi e godersi un viaggio. 

* La tecnologia Pilot Assist di Volvo Cars assiste il conducente su autostrade ad accesso limitato aiutandolo a mantenere una velocità o una distanza prestabilita dalla vettura che lo precede. Il sistema Pilot Assist, inoltre, corregge delicatamente la sterzata per aiutare l’automobilista a rimanere entro le strisce di demarcazione della corsia. La responsabilità del veicolo, tuttavia, è sempre del conducente.