Design

Un lavoro illuminato

La luce è una fonte di gioia e ispirazione in Svezia, ma per alcuni è molto più di questo. Vieni a conoscere le persone che mettono i principi dell’illuminazione al servizio del loro lavoro e della nuova Volvo XC40.

ANTHONY TEASDALE, 2018

Kai Piippo

Il designer che fa vivere la luce

«Per me la luce è un materiale vivente che cambia costantemente», spiega il lighting designer Kai Piippo. «Nel mio lavoro la modifico a seconda delle emozioni che voglio suscitare nelle persone.»

Kai è il responsabile design presso ÅF Lighting con sede a Stoccolma. Ha realizzato sistemi di illuminazione di ogni genere: per ponti, uffici, spazi pubblici, alberghi, ecc. Tra le sue creazioni figurano anche i progetti di illuminazione per i grandi magazzini più antichi della Svezia e per un castello medievale. Il designer ritiene che la luce abbia il potere di infondere energia e ispirazione e di trasformare. «La luce influisce sulla nostra fisiologia e psicologia», spiega. «Ogni singola cellula del nostro corpo risente del suo effetto.»

Uno dei recenti progetti di ÅF Lighting è stata la realizzazione di un’illuminazione architettonica per gli uffici di King a Stoccolma, lo sviluppatore di social game autore di sensazionali videogiochi di fama mondiale come Candy Crush. Il fulcro del suo progetto, che è stato persino insignito di un premio, è una foresta indoor con luci che cambiano in base alle stagioni e una serie di spazi progettati per stimolare la creatività.

Come nella maggior parte delle sue creazioni, Kai mette a fuoco l’interazione tra luce e oscurità e il rapporto tra luce naturale e artificiale. «Per me la luce è il legame più forte in assoluto tra esseri umani e architettura materiale», spiega il designer. «La luce del giorno è l’energia più potente presente sulla Terra, senza la quale nulla esisterebbe. Innovazioni in ambiti come la tecnologia LED annunciano una nuova entusiasmante era per l’illuminazione, che diventa parte integrante dell’architettura e del design. Oggigiorno possiamo fare cose un tempo impossibili, che riguardano ad esempio il modo in cui rendiamo gli spazi più sicuri e più belli o realizziamo interni e prodotti dal design innovativo.»

L’uomo che infonde carattere con la luce

«Integrare la luce in un prodotto significa dargli vita», spiega Kristoffer Johnsson, attribute leader per l’illuminazione da Volvo Cars. «E a seconda di come si decide di usare questa luce si attribuisce una personalità all’oggetto. Grazie alla tecnologia LED di ultima generazione possiamo entrare molto nello specifico e definire con esattezza cos’è la luce per Volvo.»

Kristoffer e il suo team hanno creato delle soluzioni di illuminazione per gli interni della nuova XC40 collaborando con i designer che hanno progettato il suo abitacolo, per trasformare quest’ultimo in un ambiente contemporaneo e accogliente. «Gli interni sono stati progettati tenendo conto dell’illuminazione», spiega Kristoffer. «Le forme delle superfici, le modanature del cruscotto e delle porte catturano la luce e valorizzano gli esclusivi materiali accuratamente lavorati. Abbiamo creato una luce neutra di alta qualità che accentua i colori tanto quanto le peculiarità delle superfici.»

L’illuminazione svolge un ruolo chiave nel rendere speciale l’abitacolo di un’automobile ma, come sottolinea Kristoffer, richiede una certa sensibilità. «Se la fonte luminosa è visibile, si perde la magia», spiega il designer. «Se invece si scherma la luce e non si riesce più a capire da dove provenga effettivamente, si aggiunge un tocco magico al prodotto.»

Il modo con cui le luci si accendono e si spengono è altrettanto fondamentale per creare il giusto effetto: «Un’accensione istantanea o progressiva delle luci può fare la differenza tra un’auto sportiva e una berlina. Noi sincronizziamo e armonizziamo le varie luci per mantenere lo stesso carattere.»

«Con la luce si può aggiungere un’ulteriore dimensione. Ha il potere di farti sentire meglio.»

KRISTOFFER JOHNSSON

Attribute leader per l’illuminazione

Secondo Kristoffer il nostro rapporto con la luce trova radici nel nostro profondo. «Gli esseri umani sono molto sensibili alla luce. Quando guardiamo fuori dalla finestra possiamo dire quasi immediatamente qual è la temperatura esterna e che ore sono proprio grazie al tipo di luce. E nelle regioni nordiche, la luce è un bene molto prezioso. Lo si capisce dal modo con cui la integriamo nelle nostre case e architetture e illuminiamo i nostri parchi e spazi pubblici.»

L’eccezionale amore che gli abitanti dei Paesi scandinavi nutrono per la luce naturale risulta evidente negli interni che Volvo Cars progetta per i propri veicoli. La XC40 ne è un esempio perfetto. Il suo abitacolo luminoso e arioso può essere ulteriormente valorizzato da un tetto panoramico optional che lo inonda di luce ed è dotato di una tendina parasole elettrocomandata per controllare l’ingresso dei raggi del sole.

«Con la luce si può aggiungere un’ulteriore dimensione», commenta Kristoffer. «È un fattore di benessere molto importante che ha il potere di farti sentire meglio. Ed è questo il motivo per cui le attribuiamo così tanta importanza nelle nostre vetture.»