Design

Al posto di guida

Robin Page, Senior Vice President Design di Volvo Cars, rivela come il design minimalista scandinavo e la maestria artigianale svedese si fondono nella nuova Volvo S60. Il risultato, spiega, sono degli interni lussuosi che sono stati progettati per valorizzare la guida.

GAVIN GREEN

Gli interni della S60 sono progettati per esaltare al massimo il piacere di guidare

«Penso che oggi ci si aspetti da noi che diamo l’esempio in materia di purezza e semplicità nel design degli interni», afferma Robin Page, Senior Vice President Design di Volvo Cars. «È una componente importante del nostro brand. Ed è un tema legato non solo al design scandinavo contemporaneo, ma anche alla sicurezza e al piacere di guidare. Riducendo al minimo le fonti di distrazione, il conducente può concentrarsi meglio su ciò che conta: la guida.»

Siediti al posto di guida della nuova S60 per comprendere con esattezza cosa intende Robin. È uno spazio perfettamente concepito per godersi la guida, con un design sobrio, materiali di alta qualità e un comfort eccezionale. È lussuoso, ma ti fa sentire a contatto con la strada.

Parte di questa sensazione è dovuta alla posizione di seduta relativamente bassa, spiega Robin. «Ai proprietari di automobili dinamiche come la S60 piace stare seduti in posizione ribassata», afferma. «Essi apprezzano la maggiore maneggevolezza e agilità di questa vettura rispetto ai SUV. È una delle sue caratteristiche più affascinanti.» Oltre a rafforzare la sensazione di contatto e il legame con l’auto, il sedile letteralmente avvolge il conducente. «Ti fa sentire un tutt’uno con lei», afferma Robin. «È una caratteristica centrale di tutti i modelli che mettono il piacere di guidare al primo posto.»

Il grande display centrale touch screen testimonia la volontà di Volvo Cars di semplificare le cose. «La guida dovrebbe essere intuitiva e mai disorientante», commenta Robin. «Non vogliamo interruttori ed elementi di disordine ovunque, che non fanno altro che distrarre l’automobilista. Ogni cosa nell’abitacolo dovrebbe avere un’utilità per il conducente e i passeggeri. Ecco cosa si intende per design incentrato sulla persona.»

«La guida dovrebbe essere intuitiva e mai disorientante. Non vogliamo interruttori ed elementi di disordine ovunque.»

Robin Page

Senior Vice President, Design, Volvo Cars

Molte funzioni della vettura vengono gestite tramite il display centrale touch screen. «Grazie agli smartphone, le persone ora sono perfettamente a loro agio con i touch screen», spiega Robin.

Gli interni della S60 presentano delle linee essenziali e lussuose. Decori discreti, come il pannello decorativo curvilineo e le finiture diamantate dei comandi, trasmettono una sensazione di artigianalità. È un’automobile in cui la cura dedicata alla selezione e alla lavorazione dei materiali emerge con estrema chiarezza.

I modelli R-Design, ad esempio, sono incentrati su un look più atletico e tecnico. A dominare sono il colore Charcoal, pannelli decorativi in alluminio Metal Mesh e rivestimenti in pelle Fine Nappa e tessuto Open Grid. I sedili Contour sono dotati anche di cuciture e bordi a contrasto.

In passato Robin ha lavorato per case automobilistiche di lusso come Bentley, Bugatti e Rolls-Royce. «Ho imparato tante cose», afferma. «In modo particolare a scegliere i materiali naturali migliori, a rispettarli e usarli nel modo giusto. Non appena inizi a usare questi materiali in modo innaturale, non sembrano più autentici. I materiali di qualità come la pelle e il legno devono trasmettere una sensazione di autenticità. Se impiegati in modo adeguato, questi materiali contribuiscono alla sensazione di benessere che è così importante per le vetture Volvo.»

Questa sensazione di benessere nella S60 è parte integrante di un’esperienza di guida fuori dal comune. Mentre gli ingegneri di Volvo Cars si sono concentrati sulla creazione di un’auto dalla guida appagante, Robin e il suo team hanno concepito degli interni basati su queste emozioni.

Tradizione

La gara all’orizzonte

I retroscena e le vicende affascinanti della Volvo Ocean Race l’hanno resa una delle più conosciute e difficili prove di resistenza nel calendario sportivo. Da 45 anni i partecipanti mettono alla prova se stessi e i loro sfidanti veleggiando lungo il suo percorso. In questo articolo ripercorriamo la storia di questa competizione fino alle sue origini e oltre, soffermandoci sugli sviluppi che hanno forgiato la moderna navigazione marittima e l’hanno resa possibile da principio. Raccontiamo la storia della gara spingendoci indietro nel tempo fino all’apertura dei canali di Panama e Suez, per fare poi un salto di qualche decennio a quando Robin Knox-Johnston fu il primo a circumnavigare il globo in barca a vela in solitario. Dopodiché descriviamo la nascita della gara negli anni ’70 dello scorso secolo e gli sviluppi che la trasformarono nell’evento che conosciamo oggi, con le sue imbarcazioni all’avanguardia, i team di velisti campioni del mondo e la copertura mediatica non stop.

Design

Al posto di guida

Robin Page, Senior Vice President Design di Volvo Cars, rivela come il design minimalista scandinavo e la maestria artigianale svedese si fondono nella nuova Volvo S60. Il risultato, spiega, sono degli interni lussuosi che sono stati progettati per valorizzare la guida.

Collaborazione

Bellezza e utilità

I bracciali Naimakka, in corda da paracadute, si stanno affermando in breve tempo come accessori irrinunciabili. Oggi il loro stile unico è parte integrante della cultura della sicurezza di Volvo Cars.