Tecnologia

La psicologia della sicurezza

Con la V60, Volvo Cars sta facendo un altro grande passo verso il futuro delle automobili. Incontriamo Malin Ekholm del Volvo Cars Safety Centre per scoprire perché Volvo adotta un approccio olistico alla sicurezza.

TESTO: IAN DICKSON

«Mi piacerebbe se le persone si sentissero così tranquille all’interno di una Volvo da non pensare affatto alla sicurezza», dice Malin Ekholm. Una frase che non ci si aspetterebbe di sentire dal Vice President del Volvo Cars Safety Centre. Ma lavorando in un reparto che esercita un effetto di ampia portata su tutta l’azienda, Malin crede che la sicurezza vada ben oltre la semplice tecnologia. Piuttosto, ci rivela, è una sensazione, uno stato d’animo.

«Prendiamo ad esempio i nostri sedili. Il nostro team addetto all’ergonomia parte sempre dal chiedersi come possiamo realizzare il sedile più comodo in assoluto», spiega Malin. «Perché se una persona è seduta comodamente, decide anche di allacciare la cintura di sicurezza. Ed è qui che ha inizio la sicurezza, nel capire quali sono i bisogni delle persone e nel progettare la tecnologia di sicurezza attorno a questi.»

Malin ritiene che parte della sicurezza consista nel far sentire le persone a proprio agio e con la situazione sotto controllo all’interno della loro auto. «La sicurezza dà tranquillità alle persone che, di conseguenza, riescono a interagire meglio con le loro auto. E se a ciò aggiungiamo la comodità, abbiamo creato l’auto perfetta per loro.»

Per fare un esempio Malin ci parla dei preparativi che si fanno per un viaggio prima ancora di salire a bordo della propria auto. Grazie all’app Volvo On Call il conducente può inviare il suo calendario al sistema di navigazione della sua Volvo. In questo modo l’auto saprà dove andare e quanto tempo ci impiegherà prima ancora che il conducente si sieda al volante. E se la persona in questione dovesse avere la sfortuna di essere coinvolta in una collisione, Volvo On Call la aiuterebbe avvisando i servizi di soccorso. «Ciò che conta è tenere lo stress e le tensioni al di fuori delle esperienze di guida di tutti i giorni, fornendo quel senso di controllo, sicurezza e assistenza che i clienti di Volvo Cars cercano», afferma.

La sicurezza influisce su ogni aspetto di un’automobile: da come è progettata a quanto sia prevedibile la guida fino al modo in cui si può avere accesso alla musica e ascoltarla. «Un’automobile dovrebbe supportare il conducente e aiutarlo a concentrarsi sulla guida», spiega Malin. Ecco perché il team specializzato in sicurezza lavora a stretto contatto con gli altri team da Volvo Cars. Prendiamo ad esempio la dinamica dei veicoli: quando sentiamo di avere la situazione sotto controllo, siamo più rilassati. E quando siamo più rilassati, siamo anche più lucidi di mente.»

«Conducendo così tante ricerche siamo in grado di progettare la sicurezza e la fruibilità attorno alle persone.»

MALIN EKHOLM

Vice President, Volvo Cars Safety Centre

Quindi qual è il segreto del lavoro svolto da Volvo Cars? Ricerca e (tanti) dati e una conoscenza approfondita degli spostamenti che le persone compiono a bordo delle loro Volvo. Come ci spiega Malin, tutto inizia dalla raccolta di dati basati su situazioni reali. Sin dal 1970 un team impegnato nello studio degli incidenti lavora presso il Volvo Cars Safety Centre nella sede centrale di Göteborg. I suoi membri sono disponibili 24 ore su 24 e sempre pronti a recarsi sul luogo in cui una Volvo è stata coinvolta in un incidente purché sia raggiungibile in un’ora di macchina. Eseguono accertamenti approfonditi sulla scena, registrando la sequenza di eventi accaduti, le condizioni della strada, il traffico, l’orario ed eventuali lesioni riportate dalle persone coinvolte. In altre parole Volvo Cars è in grado di fornire un quadro estremamente dettagliato degli incidenti accaduti nella vita reale e utilizza i risultati ottenuti per influire sullo sviluppo dei futuri modelli di vetture. «Conducendo così tante ricerche siamo in grado di progettare la sicurezza e la fruibilità attorno alle persone», dichiara Malin.

Ovviamente Volvo Cars ha anche una visione globale in quanto studia statistiche provenienti da tutto il mondo e collabora con le autorità. «Abbiamo bisogno di comprendere la situazione nella sua globalità. E quando troviamo una situazione globale su cui dobbiamo concentrarci, allora possiamo scendere nel dettaglio con la nostra ricerca», aggiunge Malin. Questo approccio, che consiste nello studiare la biomeccanica e i comportamenti umani, nel chiedersi cosa mette in pericolo le persone e quali tipi di incidenti hanno, è alla base dell’incessante processo di innovazione intrapreso da Volvo Cars nel campo della sicurezza. E con il suo rivoluzionario progetto E.V.A., Volvo Cars si appresta a condividere il know-how acquisito in materia di sicurezza con tutti. Un know-how che contribuirà a rendere le nostre strade più sicure, per tutti.

La sicurezza a bordo della nuova V60

Malin Ekholm mette in evidenza tre innovazioni fondamentali nel campo della sicurezza presenti nella V60.

City Safety
Il sistema City Safety individua altri veicoli così come pedoni, ciclisti e animali di grossa taglia nella strada davanti a te, persino di notte. Ti avvisa di eventuali pericoli e, se non reagisci, frena automaticamente per aiutarti a evitare una collisione o ridurne l’impatto. Inoltre, ti aiuta ad aggirare ostacoli sulla strada e a evitare i veicoli che viaggiano in direzione opposta. Nella V60 il sistema City Safety è dotato di una nuova funzione chiamata Oncoming Mitigation by Braking. Si tratta di un’assoluta novità mondiale che aiuta a prevenire collisioni considerate inevitabili frenando automaticamente quando un altro veicolo viaggia sul lato sbagliato della strada e si sta dirigendo verso la tua vettura.

Run-off Road Mitigation
Il sistema Run-off Road Mitigation contribuisce alla tua sicurezza mantenendoti in carreggiata. Se questo sistema innovativo rileva che stai uscendo di strada involontariamente, interviene sullo sterzo e, se necessario, sui freni per riportarti in carreggiata.

Cross Traffic Alert con frenata automatica
Il sistema Cross Traffic Alert ti aiuta a evitare una collisione quando esci da un posteggio in retromarcia. Ti avverte se veicoli, pedoni o ciclisti si stanno avvicinando da uno dei due lati e, all’occorrenza, frena al posto tuo se rileva una collisione imminente.