Città

Dietro l’obiettivo: la XC40 a Oslo

Pratica e intelligente, la XC40 è allo stesso tempo la star e il set dello shooting fotografico di Sam Christmas a Oslo.

FOTO: BRUCE HORAK E SAM CHRISTMAS

Nella Volvo XC40 c’è tutto lo spazio necessario per riporre l’attrezzatura fotografica

Per il fotografo Sam Christmas lo spazio spesso non è mai abbastanza. Tanto per cominciare, visti i suoi 1,93 m di altezza, per Sam non è scontato riuscire a entrare in tutte le auto. Inoltre, lavorando come fotografo per brand come Barbour, Edwin Jeans e GQ, deve portare con sé attrezzature ingombranti e dalle forme strane. Non c’è soltanto la macchina fotografica, il kit del fotografo è composto anche da batterie, custodie, flash, luci e treppiedi. Quando raggiungiamo Sam e il suo assistente Bruce Horak nella location scelta per fotografare la nuova XC40 a Oslo, a bordo del SUV c’è tutto questo e molto altro.

Fortunatamente la XC40 riesce a offrire ampio spazio e versatilità in un SUV compatto rispetto alla media. Tutto il materiale di Sam entra senza problemi, e meno male, perché la nostra prima tappa è Krypton film, uno studio fotografico e cinematografico nel quartiere Torshov, dove carichiamo altre luci e attrezzature. L’ampia apertura del portellone e il pianale di carico piatto della XC40 sono particolarmente utili, in quanto permettono a Bruce di far scorrere all’interno dell’auto borse e casse. Inoltre, caricare e scaricare l’auto è ancora più semplice grazie al portellone elettrocomandato con apertura senza mani. Il portellone, infatti, si apre e si chiude premendo un pulsante sul telecomando, sul portellone o sul cruscotto dell’auto oppure muovendo leggermente il piede sotto il paraurti posteriore: la soluzione perfetta quando hai le braccia ingombre di oggetti pesanti e voluminosi, come le attrezzature fotografiche.

Mentre ci spostiamo da una location all’altra, sfruttiamo appieno gli intelligenti vani portaoggetti che rendono la XC40 tanto versatile quanto spaziosa. Il pianale di carico pieghevole è particolarmente utile perché permette di impostare diverse configurazioni, per adattarsi ai diversi bisogni. Per Sam è la soluzione ideale per mantenere in ordine strumenti di qualsiasi forma e dimensione. «È veramente utile», dichiara Sam. «Puoi sistemare tutto in modo che gli oggetti più delicati siano al sicuro e gli altri siano facilmente accessibili. In questo modo, quindi, puoi tenere gli oggetti grandi separati da quelli piccoli». Il pianale di carico può anche essere rimosso, per creare uno spazio profondo abbastanza per trasportare oggetti alti e ingombranti.

Altrettanto degni di nota sono gli ampi spazi a disposizione nella parte anteriore dell’abitacolo e Sam tesse in particolare le lodi delle tasche delle porte insolitamente spaziose: «Le tasche delle porte anteriori sono enormi», spiega il fotografo. «Sono davvero pratiche, perché permettono di riporre vari oggetti, come laptop e blocchi degli appunti, quando si sale e si scende continuamente dall’auto».

Mentre esploriamo Oslo a bordo della XC40, la sua console centrale diventa un’estensione del mondo di Sam. Il gancio che fuoriesce elegantemente dal vano portaoggetti è perfetto per riporre le borse con le attrezzature, in modo che rimangano ben ferme mentre ci godiamo l’eccellente maneggevolezza di questa auto. L’ampio vano posto sotto il bracciolo è estremamente comodo per riporre un obiettivo con uno zoom lungo e qualche disco rigido. Sam, inoltre, può riporre il suo telefono nello spazio di fronte al cambio, dove, contemporaneamente, il cellulare si ricaricherà in modalità wireless. Gli interni della XC40 sono davvero ben studiati, afferma Sam: «C’è spazio a sufficienza per ogni cosa, quindi riesco sempre a trovare quello che cerco velocemente». Un grande aiuto per il fotografo che, nonostante pianifichi in modo meticoloso ogni scatto, è anche «aperto alle possibilità che si possono presentare sul momento». E la XC40 permette di seguire anche questo approccio spontaneo.

Mentre sfrecciamo per la città, Sam riflette sui punti di forza della XC40: «Quest’auto è perfetta per me dal punto di vista delle dimensioni, ha tutto il posto che mi serve per la mia attrezzatura, ma non è troppo grande, quindi trovare parcheggio non è un problema», afferma. «Riesce a essere pratica e divertente allo stesso tempo. Mi piace molto».