VOLVO STUDIO MILANO FOR ARTS

Layers - Identità metropolitane

L'esposizione Layers – Identità Metropolitane è stata ospitata dal 17 maggio al 12 luglio al Volvo Studio Milano.
Protagoniste sono state 12 immagini di Milano e New York nelle quali a scorci cittadini si sovrappongono immagini di persone e artisti che interpretano attraverso la loro peculiarità la città nella quale si collocano. Così le due metropoli – moderne, veloci e in continuo cambiamento – vengono caratterizzate da voci e suoni, diventando quasi due immensi strumenti musicali. E i personaggi ritratti diventano interpreti che si mostrano nella loro diversità e varietà.

Layers vuole di fatto raccontare l’esperienza di viaggio stimolando l’osservatore e portandolo a vivere quasi in prima persona il viaggio in quei luoghi e in quel tempo, in compagnia dei personaggi ritratti e delle loro storie. Ogni immagine combina due visioni diverse, una strutturalista sottolineata dalla pellicola e dagli scatti in bianco e una umanistica mediante l’impiego del digitale. La sintesi è il tentativo di rendere visivamente e idealmente l’identità che accomuna luoghi e persone. Una centralità della persona, quella che emerge dalle opere, che trova un riscontro assoluto nella filosofia e nell’azione di Volvo.

Autori delle immagini che hanno dato vita alla mostra sono Davide Miglio (appassionato di musica e fotografia che divide il suo sguardo tra un’attività di “street viewer” e l’interesse a ritrarre la performance musicale) e Juri Meneghin (Digital Art Director con la passione per la fotografia analogica e il bianco e nero).
SFOGLIA LA GALLERY

Davide Frisoni - Street Views

Dal 7 marzo al 27 aprile il Volvo Studio Milano ha ospitato la mostra intitolata "Street Views" dell'artista Davide Frisoni, che ha esposto alcune delle sue opere.

Davide Frisoni

Nato a Rimini nel 1965. Diplomato al Liceo Artistico di Rimini e all’Accademia di Belle Arti di Bologna. Le sue opere sono presenti in molti musei, collezioni pubbliche e private in Italia e all’estero (tra le altre: Ducati Collection di Tokyo e Sharon Gallery San Diego California, Pinacoteca di Crotone e Fondazione CARIM). Dall’estate del 1999 la strada diventa il luogo privilegiato della sua ricerca, con le sue auto, fanali, semafori, temporali, lampioni…
SCOPRI LE OPERE