VOLVO STUDIO MILANO FOR ARTS

27 NOVEMBRE

Art Encounters at Volvo Studio Milano - Matilde Sambo presenta STATO SOTTILE

Art Encounters è il nuovo format di incontri dedicati al mondo dell’arte contemporanea promosso da Volvo Studio Milano e curato da Lightbox. L’artista Matilde Sambo presenterà il suo progetto STATO SOTTILE, un’installazione su vetrata composta da “fogli” di soia, materiale utilizzato soprattutto nella cucina cinese che si presenta sotto forma di semicerchi. Questo materiale è espressione del concetto di sostenibilità inteso come cura per il pianeta, tema ricorrente nella ricerca dell’artista. Successivamente Sambo farà un intervento sonoro nello spazio, i suoni saranno una composizione di field recordings, segnali live da microfoni a contatto inseriti all’interno dello spazio.
REGISTRATI ALL'EVENTO

15 E 17 NOVEMBRE

BOOKCITY 2019 al Volvo Studio Milano

In occasione di BookCity Milano al Volvo Studio Milano è andato in scena "VIAGGI: nel tempo, nella musica, nella fantasia, nella vita...” una serie di incontri e performance con autori e scrittori che incrociano la letteratura con altre forme di creatività. Il programma è stato il seguente.

VENERDÌ 15 NOVEMBRE, ORE 17:00

Michela Mengoli e gli studenti della sezione internazionale di francese esebac del Liceo “Luigi Galvani” di Bologna presentano "MARGHERITA & MARGHERITA"

Non solo una graphic novel originale. Non solo una tenera storia a cavallo tra due secoli scritta da Vincent Cuvellier e illustrata da Robin. Un’esperienza didattica unica: la traduzione italiana dal francese è stata curata dalla classe 3C del Liceo Internazionale Luigi Galvani di Bologna. Insieme alla docente che li ha condotti in questo incredibile viaggio, abbiamo scoperto tutto sul lavoro dei giovanissimi studenti che si sono cimentati (con successo) nella difficile e nobilissima arte della traduzione.

VENERDÌ 15 NOVEMBRE, ORE 19:00

Massimo Vitali presenta "UNA VITA AL GIORNO"

Cos'è che dà senso a una vita? Cosa ci rende felici davvero? Come si cura una storia d'amore? E una piantina di basilico? A trentanove anni quasi quaranta, Massimo si ritrova alle prese con gli inevitabili bilanci della fatidica soglia degli «anta». Massimo Vitali ci accompagna così in un viaggio che trasforma il quotidiano in felice spiazzamento e la malinconia in una fonte di grazia necessaria, per cogliere verità e paradosso di tutto ciò che abbiamo intorno ma non vediamo, e scoprire il potere nascosto delle piccole cose.

Massimo Vitali ha pubblicato per Fernandel Editore i romanzi L’amore non si dice e Se son rose; da quest’ultimo sono state tratte due pièce teatrali ed è attualmente in corso la realizzazione di un lungometraggio. Insegna scrittura creativa, promuove progetti didattici nelle scuole e conduce un programma radiofonico intitolato “Ufficio Reclami”, dove accoglie le lamentele di tutti, compresi i lettori dei suoi romanzi.

DOMENICA 17 NOVEMBRE, ORE 12:00

Arturo Cattaneo presenta "SHAKESPEARE E L’AMORE"

Scene, battute e dialoghi delle opere insieme ad episodi della vita del grande drammaturgo, a brani di storia inglese, a leggende del palcoscenico e del cinema. Un viaggio nell’amore ai tempi del Bardo, accompagnati dalle letture di due giovani attori: Eleonora Fedeli e Simone Mauri.

Arturo Cattaneo è ordinario di Letteratura Inglese all’Università Cattolica di Milano; tra le sue pubblicazioni, Il trionfo della memoria. La casa della vita di Mario Praz (2003), Chi stramalediva gli Inglesi. La diffusione della letteratura inglese e americana tra le due guerre (2007), Shakespeare alla sbarra. Giustizia e processi nel "Mercante di Venezia" e in "Otello" (2012), A Short History of English Literature (2019), e i romanzi Ci vediamo a settembre (2010) e La notte inglese (2012).

DOMENICA 17 NOVEMBRE, ORE 16:00

Cristiano Godano presenta "NUOTANDO NELL’ARIA - DIETRO 35 CANZONI DEI MARLENE KUNTZ"

Nel 1989, in provincia di Cuneo, nasceva una delle band più importanti della musica rock italiana: i Marlene Kuntz. Cristiano Godano, anima del gruppo, cantante, chitarrista e autore dei testi, racconta per la prima volta in un libro la genesi della band, gli incontri che ne hanno determinato la crescita e il percorso, la forza dei legami e il desiderio di vivere sempre curiosamente nel presente. Un viaggio nella memoria di uno degli autori più raffinati del panorama musicale italiano. Un reading cangiante in grado di mutarsi in viaggio musicale, grazie all'esclusivo mini live che Cristiano regalerà a tutti i fans presenti.

Cristiano Godano è autore, chitarra e frontman dei Marlene Kuntz; ha pubblicato I vivi, Rizzoli, 2008, Nel vuoto, Rizzoli, 2010; dal 2009 è uno dei docenti del Master in Comunicazione Musicale dell’Università Cattolica di Milano.

3 street art: PAO, SONDA, MR. WANY

14, 21, 28 SETTEMBRE

Biblioteca degli Alberi Milano STREET ART

La Fondazione Catella, nell'ambito della sua mission nel diffondere la cultura della sostenibilità, ha organizzato “BAM STREET ART” un ciclo di 3 workshop di street art che si sono conclusi con una mostra d’arte ispirata ai 17 obiettivi di sostenibilità delle Nazioni Unite. I workshop hanno coinvolto riconosciuti artisti per una riflessione collettiva sui Global Goals individuati dalle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile. Questi workshop, ospitati al Volvo Studio, sono stati seguiti da altrettante attività pratiche open air nel parco Biblioteca degli Alberi Milano. Il calendario del “BAM STREET ART” è stato il seguente:
SABATO 14 SETTEMBRE

Workshop "BAM STREET ART", a cura di PAO dalle 10:00 alle 13:00 presso il Volvo Studio Milano

SABATO 21 SETTEMBRE

Workshop "BAM STREET ART", a cura di SONDA dalle 15:00 alle 18:00 presso il Volvo Studio Milano

SABATO 28 SETTEMBRE

Workshop "BAM STREET ART", a cura di MR. WANY dalle 15:00 alle 18:00 presso il Volvo Studio Milano

Mostra Fotografica JAZZ IN MI di Davide Miglio

Dopo la recente mostra “LAYERS” dedicata alla musica come paesaggio urbano, tornano le fotografie di Davide Miglio al Volvo Studio Milano. Questa volta i musicisti e le loro performance live saranno i protagonisti assoluti del viaggio fotografico. “JAZZ IN MI”, questo il titolo, in mostra dal 2 al 26 novembre inaugurerà proprio in concomitanza con la nuova stagione di JAZZMI al Volvo Studio Milano.

Una mostra, con un titolo semplice eppure complesso, che apre a differenti piani di lettura e interpretazione. Dunque, Jazz in Mi: jazz suonato nei locali di Milano, città che da sempre si caratterizza per un'attenzione e un'attrazione per questo genere musicale; e poi Jazz in Mi – dove il Mi richiama inevitabilmente l'inglese “Me”.
Jazz quindi vissuto e interiorizzato da Davide Miglio, che grazie alla sua macchina fotografica riesce, emozionandoci davvero, a lasciar semplicemente brillare, essere, quella luce dentro ogni jazzista.

Layers - Identità metropolitane

L'esposizione Layers – Identità Metropolitane è stata ospitata dal 17 maggio al 12 luglio al Volvo Studio Milano.
Protagoniste sono state 12 immagini di Milano e New York nelle quali a scorci cittadini si sovrappongono immagini di persone e artisti che interpretano attraverso la loro peculiarità la città nella quale si collocano. Così le due metropoli – moderne, veloci e in continuo cambiamento – vengono caratterizzate da voci e suoni, diventando quasi due immensi strumenti musicali. E i personaggi ritratti diventano interpreti che si mostrano nella loro diversità e varietà.

Layers vuole di fatto raccontare l’esperienza di viaggio stimolando l’osservatore e portandolo a vivere quasi in prima persona il viaggio in quei luoghi e in quel tempo, in compagnia dei personaggi ritratti e delle loro storie. Ogni immagine combina due visioni diverse, una strutturalista sottolineata dalla pellicola e dagli scatti in bianco e una umanistica mediante l’impiego del digitale. La sintesi è il tentativo di rendere visivamente e idealmente l’identità che accomuna luoghi e persone. Una centralità della persona, quella che emerge dalle opere, che trova un riscontro assoluto nella filosofia e nell’azione di Volvo.

Autori delle immagini che hanno dato vita alla mostra sono Davide Miglio (appassionato di musica e fotografia che divide il suo sguardo tra un’attività di “street viewer” e l’interesse a ritrarre la performance musicale) e Juri Meneghin (Digital Art Director con la passione per la fotografia analogica e il bianco e nero).
SFOGLIA LA GALLERY

Davide Frisoni - Street Views

Dal 7 marzo al 27 aprile il Volvo Studio Milano ha ospitato la mostra intitolata "Street Views" dell'artista Davide Frisoni, che ha esposto alcune delle sue opere.

Davide Frisoni

Nato a Rimini nel 1965. Diplomato al Liceo Artistico di Rimini e all’Accademia di Belle Arti di Bologna. Le sue opere sono presenti in molti musei, collezioni pubbliche e private in Italia e all’estero (tra le altre: Ducati Collection di Tokyo e Sharon Gallery San Diego California, Pinacoteca di Crotone e Fondazione CARIM). Dall’estate del 1999 la strada diventa il luogo privilegiato della sua ricerca, con le sue auto, fanali, semafori, temporali, lampioni…
SCOPRI LE OPERE