VOLVO STUDIO MILANO FOR ARTS

Art Encounters

Volvo Cars da sempre pone al centro della propria azione il rispetto della persona e il valore della sostenibilità, strategia che si esplica perfettamente nella parola svedese omtanke, traducibile come “considerazione”, “premura” ma anche “pensare di nuovo”, “ripensare”. Da questi valori nascono gli Art Encounters, il nuovo format di incontri dedicati al mondo dell'arte contemporanea e alla sostenibilità.
SCARICA LA BROCHURE SCOPRI DI PIÙ

Partecipa ai prossimi eventi Art Encounters al Volvo Studio Milano

EVENTO RIMANDATO A DATA DA DESTINARSI

Armin Linke - BLIND SENSORIUM

Armin Linke indaga i meccanismi di trasformazione dell’ambiente in cui viviamo in chiave naturale, tecnologica e urbanistica, muovendosi all’interno dei media della fotografia e del video.
In dialogo con Lorenzo Balbi, Direttore Artistico del museo MaMbo di Bologna, Linke presenta estratti audio e video tratti da “Alpi, The Appearance of That Which Cannot Be Seen”, “Prospecting Ocean” e “Blind Sensorium”, gli ultimi suoi progetti in ordine temporale, tutti accomunati dalla grande esattezza scientifica e da metodi di approccio sperimentali. Portando al Volvo Studio le sue strategie progettuali e il suo impianto critico, l’artista e il curatore affrontano la relazione spesso paradossale tra scienza, economia e istituzioni politiche nell’era del cambiamento climatico.
Il titolo dell’incontro, “Blind Sensorium”, corrisponde al titolo di una ricerca artistica durata dieci anni su quello che il premio Nobel Paul Cruzen ha definito l’Antropocene, l’era geologica in cui l’uomo diventa artefice dei cambiamenti geografici e climatici che hanno plasmato il nostro pianeta.
Curatore: Arturo Lorenzo Balbi, Direttore Artistico del museo MaMbo di Bologna
Photo credits: Armin Linke

EVENTO RIMANDATO A DATA DA DESTINARSI

Andreco - CLIMATE 05 – RECLAIM AIR AND WATER

Artista e ingegnere ambientale, Andreco impiega la sua pratica artista per sensibilizzare il pubblico sui temi della sostenibilità ambientale, urbanistica, ed ecologia e riflettere sul rapporto tra uomo e natura, tra l’ambiente costruito e il paesaggio naturale.
“Climate 05 – Reclaim Air and Water” (2019, Delhi), presentato al Volvo Studio Milano con la partecipazione di Angela Vettese, è il quinto episodio della serie “Climate Art Project”, un progetto transdisciplinare tra arte, scienza e consapevolezza ambientale ispirato agli studi scientifici e sociali sull’adattamento e la mitigazione dei cambiamenti climatici.
“Climate 05 – Reclaim Air and Water” vede come protagonista Delhi, scelta per l’analisi scientifica di Andreco perché è la città che ha registrato i livelli più alti di inquinamento atmosferico al mondo. Questo inquinamento atmosferico è stato rappresentato su un murales di 300 metri quadrati nel Lodhi Art District usando un inchiostro realizzato con lo smog e raffigura, attraverso figure simboliche, la transizione dei fumi tossici e i gas serra, provenienti dalle emissioni industriali, dal traffico veicolare e da roghi di rifiuti.
Il progetto comprende inoltre una performance collettiva che ha coinvolto la popolazione locale in una parata unita nel coro della “giustizia climatica” e una talk che analizza i cambiamenti climatici e i problemi ambientali locali da un punto di vista scientifico ed artistico.
Curatore: Angela Vettese, Direttore del corso di laurea magistrale in Arti visive e Moda presso il dipartimento di culture del progetto dell’Università IUAV di Venezia
Photo credits: Andreco, "Climate 05 – Reclaim Air and Water in Delhi", 1-14 Marzo 2019, Delhi, India