Climatizzatore

Generalità sul climatizzatore

Aggiornato 7/23/2018

L'automobile è dotata di climatizzatore elettronico. Il climatizzatore raffredda o riscalda e deumidifica l'aria nell'abitacolo.

Quando si attiva il climatizzatore, si raccomanda di aprire completamente le bocchette sul cruscotto per ottenere il massimo raffreddamento.

In assenza di calore dell'acqua di raffreddamento, si utilizza principalmente il riscaldatore elettrico. Nei climi freddi è possibile avviare anche il riscaldatore a carburante.

L'elemento termico monoblocco elettrico e a carburante fungono da fonte di calore durante la guida. Le fonti di calore utilizzate dipendono da alcune condizioni, ad esempio la temperatura ambiente.

Durante la guida, si attivano automaticamente gli impianti necessari per mantenere l’abitacolo confortevole (eccetto nella modalità di marcia PURE, in cui il microclima nell'abitacolo non è prioritario, ad esempio si disattivano l'impianto AC e alcune utenze elettriche).

Il microclima nell'abitacolo può essere precondizionato (climatizzato) prima della partenza sia nei climi caldi che in quelli freddi.

Nota

Il climatizzatore (AC) può essere spento, ma per una qualità dell'aria ottimale nell'abitacolo e per impedire l'appannamento dei finestrini, dovrebbe essere sempre acceso.

Importante

  • Affinché il climatizzatore funzioni in modo ottimale, i finestrini e il tettuccio apribile* devono essere chiusi.
  • La funzione di ricambio d'aria apre/chiude tutti i finestrini contemporaneamente ed è utile, ad esempio, per arieggiare l'automobile rapidamente in climi caldi.
  • Rimuovere ghiaccio e neve dalla presa dell'aria del climatizzatore (fessura tra cofano e parabrezza).
  • Durante funzionamento al minimo, precondizionamento o ricarica della batteria ibrida nei climi caldi, la condensa prodotta dal climatizzatore potrebbe gocciolare sotto l'automobile. Il fenomeno è normale.
  • Quando il motore richiede la massima potenza, cioè in piena accelerazione, il climatizzatore può disattivarsi temporaneamente. In tal caso, si può avvertire un breve aumento della temperatura nell'abitacolo.
  • Per eliminare la condensa sul lato interno dei cristalli si utilizza principalmente la funzione sbrinatore. Per ridurre il rischio di formazione di condensa, pulire periodicamente i finestrini utilizzando un normale detergente per vetri.

È stato utile?