Assistenza al parcheggio attiva

Limiti dell'assistenza al parcheggio attiva*

Aggiornato 1/31/2020

Limiti dell'assistenza al parcheggio attiva*

La funzione di assistenza al parcheggio attiva (PAPPark Assist Pilot) non può rilevare tutto in qualsiasi situazione, quindi potrebbe offrire prestazioni limitate.

Attenzione

  • I sensori di parcheggio presentano angoli morti/ciechi nei quali non rilevano ostacoli.
  • Prestare particolare attenzione a persone e animali nelle vicinanze dell'automobile.
  • Ricordare che la parte frontale dell'automobile può invadere la corsia opposta durante il parcheggio.

Attenzione

  • La funzione è un supporto al conducente complementare che semplifica la guida rendendola più sicura, ma non è in grado di gestire tutte le situazioni o le condizioni di traffico, della strada e meteorologiche.
  • Si raccomanda al conducente di leggere tutte le sezioni del manuale del proprietario relative a questa funzione, in quanto è necessario comprenderne i limiti prima di utilizzarla.
  • Le funzioni di supporto al conducente non possono sostituire l'attenzione e la prudenza del conducente, che è sempre tenuto a guidare in sicurezza, a una velocità adeguata e a una distanza opportuna dagli altri veicoli nonché nel rispetto delle leggi e del codice della strada vigenti.

Importante

Il calcolo della manovra di parcheggio non tiene conto di oggetti ubicati più in alto dell'area di rilevamento dei sensori. L'automobile potrebbe quindi entrare nello spazio di parcheggio con troppo anticipo - si raccomanda pertanto di evitare di parcheggiare in spazi di questo tipo.

Il conducente deve tener conto dei seguenti esempi di limiti dell'assistenza al parcheggio attiva:

Il parcheggio è interrotto

Una sequenza di parcheggio viene interrotta:

  • se il conducente muove il volante
  • se l'automobile procede a velocità eccessiva - oltre 7 km/h (4 mph)
  • se il conducente preme Annulla sul display centrale
  • in caso di intervento dei freni antibloccaggio (ABS) o del controllo della stabilità elettronico - ad esempio se una ruota perde aderenza su un fondo stradale scivoloso
  • quando il servosterzo (in caso di sensibilità dello sterzo dipendente dalla velocità) funziona con potenza ridotta, ad esempio in caso di raffreddamento a seguito di surriscaldamento.

Un messaggio nel display centrale informa, se del caso, della causa alla base dell'interruzione della sequenza di parcheggio.

Importante

In alcune circostanze, la funzione non è in grado di trovare spazi di parcheggio, ad esempio in presenza di fonti audio esterne che emettono le stesse frequenze a ultrasuoni utilizzate dai sensori del sistema.

Queste fonti possono essere ad esempio avvisatore acustico, pneumatici bagnati sull'asfalto, freni pneumatici o rumore dei tubi di scarico di motociclette.

Nota

Sporcizia, ghiaccio e neve possono pregiudicare la funzionalità dei sensori e impedire la misurazione.

Responsabilità del conducente

Il conducente deve ricordare che la funzione è un dispositivo di assistenza e non una funzione automatica infallibile. Di conseguenza, deve tenersi pronto a interrompere la manovra di parcheggio.

È necessario considerare alcuni dettagli in occasione di un parcheggio, ad esempio:

  • Il conducente deve sempre valutare se lo spazio proposto dalla funzione è adatto al parcheggio.
  • Non utilizzare la funzione se si montano catene da neve o una ruota di scorta.
  • Non utilizzare la funzione in caso di carichi sporgenti dall'automobile.
  • Forti piogge e nevicate possono comportare una misurazione non corretta del posto di parcheggio.
  • Durante la ricerca e la misurazione di controllo dello spazio di parcheggio, la funzione potrebbe non rilevare gli oggetti in fondo a tale spazio.
  • Gli spazi di parcheggio nelle strade strette non sono sempre disponibili in quanto potrebbero presentare uno spazio di manovra insufficiente.
  • Utilizzare pneumatici approvati

    Per "pneumatici approvati" si intendono pneumatici dello stesso tipo e marca di quelli montati originariamente alla consegna dell'automobile nuova dalla fabbrica.

    e gonfiati alla pressione corretta per non compromettere le prestazioni della funzione.
  • La funzione considera i veicoli parcheggiati nell'area - se la loro posizione non è corretta, pneumatici e cerchioni della propria automobile potrebbero subire danni dovuti al contatto con il bordo della strada.
  • I posti di parcheggio ad angolo retto possono essere mancati o stimati male quando un'auto parcheggiata sporge più delle altre auto in parcheggio.
  • La funzione è progettata per il parcheggio su strade diritte, e non per il parcheggio in curva. Accertarsi quindi che l’automobile sia parallela agli spazi di parcheggio mentre la funzione li misura.

Importante

Passando ad altre dimensioni approvate di cerchioni e/o pneumatici, con una diversa circonferenza dei pneumatici, può essere necessario aggiornare i parametri del sistema. Rivolgersi a un riparatore. Si raccomanda un riparatore autorizzato Volvo.


È stato utile?