AMANDA BERGMAN

L'ISPIRAZIONE CHE VIENE DALLA NATURA

Scopri l'isola di Gotland attraverso le canzoni e le storie della musicista svedese Amanda Bergman.

Amanda Bergman si reca a Gotland fin da quando era bambina. Questa piccola isola bianca fa da sfondo a moltissimi dei suoi ricordi d'infanzia, dalle ginocchia sbucciate ai batticuore dell'adolescenza. Ora sembra che Gotland le abbia ispirato la sua ultima canzone "Falcons".

Un'isola che ispira

Gotland è una terra di pietra calcarea. Le strade sterrate sembrano bianche, quando splende il sole, che tremola sulla superficie dell'acqua come se stesse danzando sul Mediterraneo e non sul Baltico. Le piante e gli animali della Gotland di oltre 400 milioni di anni fa ora li si può trovare incastonati nella pietra, fossilizzati. Faraglioni magnifici si susseguono lungo la costa, svettando verso il cielo come funghi psichedelici. Queste torri naturali e le stupefacenti scogliere che tengono loro compagnia, formano la peculiare silhouette del paesaggio di Gotland, un paesaggio immortalato sullo schermo niente meno che dal grande Ingmar Bergman. Nel corso degli anni, l'atmosfera suggestiva di Gotland, la sua luce maestosa e il potente fascino che l'isola esercita, hanno attirato artisti, autori e registi bisognosi di nutrimento creativo.

La musica come specchio

"Per gli Svedesi, il paesaggio di Gotland è molto diverso da quello che trovano sulla terraferma. Ma è proprio questa diversità che attira le persone. Quando ci si trova di fronte a un paesaggio estraneo, si percepiscono le cose diversamente. Diventa più facile abbandonare i preconcetti su come le cose dovrebbero essere", spiega Amanda.
Oltre a ispirare musicisti e registi, Gotland intrattiene un forte legame con il mondo della letteratura. È molti anni che qui gli scrittori prendono in affitto dei cottage per usarli sia come fonte di ispirazione che come romitaggi. Scrivere un romanzo o comporre una poesia non significa disporre parole su un foglio di carta. Bisogna coltivare l'arte di ascoltare e di osservare il mondo attorno a sé, disponendo però della pazienza e degli strumenti emotivi per tradurre la propria visione. Per Amanda Gotland offre tutte queste cose e scrivere canzoni le serve per andare alla scoperta di se stessa.
"La musica diventa una sorta di terapeuta personale. Quando una canzone è finita, mi ritrovo in un luogo completamente diverso da dov'ero quando ho iniziato a scrivere. La mia musica mi permette di esaminare una parte diversa di me. Per questo trovo che scrivere canzoni sia così appagante. Può portarti da un posto a un altro, sia fisicamente che mentalmente."

Amanda Bergman - Falcons

"I know the fire’s slow... Lock and leave it, go... I had never been so hurtful before... Leaving love in a haze... Falcons circling for days"

Scarica l'intera storia

Volvo XC60

A casa su tutte le strade