Design

La bellezza della semplicità

Per creare la nuova generazione di auto Volvo abbiamo dovuto ridefinire il concetto di lusso e di che cosa significa essere svedesi, hanno affermato Thomas Ingenlath e Maximilian Missoni, designer di Volvo Cars.

IAN DICKSON, JANUARY 2017

L’elegante design delle Volvo S90 e V90 incarna lo spirito del lusso nella Svezia moderna. Thomas Ingenlath, vicepresidente senior del reparto Design, la chiama “la bellezza della semplicità”.

Era importante che la nuova gamma di auto Volvo riflettesse l’ambiente scandinavo che le circonda, dice Thomas. “Desideravamo comunicare che cosa è che rende speciale la vita qui, la bellezza naturale di particolari semplici che formano un insieme. È un privilegio straordinario poter contare sulla qualità e sui materiali che ci consentono di raggiungere questo obiettivo”.

A Göteborg, nella sede centrale di Volvo Cars, il team che si occupa del design lavora a due passi da tutti coloro che creano e sviluppano le auto, diversamente da quando accade presso molti altri produttori. Al cuore della nuova, stimolante generazione di auto Volvo c’è un rapporto di stretta collaborazione.

“Il design delle auto oggi non riguarda solo la creazione di forme affascinanti” racconta Thomas. “Occorre avere una visione olistica. Devi collaborare con i colleghi di tutti i reparti, dall’elettronica alle comunicazioni, altrimenti l’esperienza del prodotto sarà estremamente limitata”.

“Desideravamo comunicare che cosa è che rende speciale la vita qui, la bellezza naturale di particolari semplici che formano un insieme”.

Thomas Ingenlath

Thomas Ingenlath, vicepresidente senior, Design

Maximilian Missoni, vice presidente del reparto Exterior Design, viene dell’Austria, perciò è in grado di valutare con obiettività il lusso svedese. “Sono cresciuto con un senso del lusso grandioso e tradizionale, pensate alla Filarmonica di Vienna o al Teatro dell’Opera. Ma la modestia insita nel design svedese è di estrema attualità. È il momento adatto per questo stile di espressione”.

Il design scandinavo di qualità punta alla semplicità, cioè alle giuste proporzioni, dice Maximilian. “La bellezza dello stile, se abbinata a proporzioni sbagliate, non ha lo stesso impatto emotivo” spiega. “Qui tutto parte dal simbolo alchemico del ferro, attorno al quale costruiamo la griglia. Alta, fluttuante e fiera, è una firma molto riconoscibile. Si ispira al coupé P1800 [1961-1973], ora un’icona del design, ed era presente nelle concept car del 2013 e 2014, prima di debuttare sulla nuova XC90.”

Dopo la definizione delle proporzioni si passa al linguaggio formale che definirà l’aspetto e il carattere dell’auto. Per le S90 e V90 il messaggio che arriva è di solidità e fiducia. Maximilian indica una sottile linea di contorno sul cofano. “Sappiamo tutti che è lamiera, ma questa linea ci suggerisce che il materiale sia stato ricavato da un blocco solido”.

È una solidità richiamata anche dal portello posteriore della V90. “Le auto della concorrenza sono caratterizzate da un sacco di linee diritte e chiuse, che sono più facili da costruire, ma noi realizziamo un incastro tra la grafica delle luci e dei pannelli. Si tratta certamente di una sfida, perché durante il montaggio 3 diversi punti devono essere perfettamente allineati, ma la sensazione di solidità che se ne ricava è ben superiore”.

Il design di buona qualità ha un fascino che dura nel tempo, afferma Thomas Ingenlath. “Una cosa è vedere una Volvo in uno showroom, un altra è provarla e viverla” continua. “Stiamo parlando di successo a lungo termine. Con queste auto, dopo sei mesi, un anno e anche oltre, continui a provare lo stesso entusiasmo di quando le hai comprate”.

“La modestia insita nel design svedese è di estrema attualità. È il momento adatto per questo stile di espressione”

Maximilian Missoni

Vice presidente, Exterior Design