Heritage

La sicurezza di Volvo Cars

La visione della sicurezza per cui entro il 2020 nessuno perderà la vita o rimarrà gravemente ferito in una nuova auto Volvo è il frutto dell'impegno di salvare vite che si trasmette di generazione in generazione fin dalla fondazione della società nel 1927.

Massima attenzione alla sicurezza fin dall'inizio

A distanza di novant'anni, recenti rating indipendenti della sicurezza mostrano che il costruttore automobilistico svedese si sta avvicinando alla realizzazione della sua audace visione.

Tre recenti modelli Volvo, S90, V90 e XC90, sono risultati essere le auto con le migliori prestazioni di sempre secondo il rigoroso rating della sicurezza Euro NCAP, che rappresenta una guida importante per i consumatori europei.

Il percorso verso questa posizione di leadership in campo automobilistico iniziò subito con l'uscita della prima vettura Volvo dalla linea di assemblaggio di Göteborg, Svezia, il 14 aprile 1927.

Gustaf Larson, che fondò la Volvo assieme ad Assar Gabrielsson, scrisse in uno dei suoi primi manuali di vendita: "Le auto sono guidate dalle persone. Il principio alla base di tutto ciò che facciamo in Volvo pertanto è, e deve rimanere, la sicurezza."

Agli inizi, la maggior parte delle funzioni di sicurezza riguardava la protezione degli occupanti dell'auto in caso di incidente. La Volvo PV444, che venne introdotta nel 1944, ne è un buon esempio. Il modello, che in seguito avrebbe spianato la strada per il successo di Volvo negli Stati Uniti, avvolgeva gli occupanti dell'auto con una robusta gabbia di sicurezza e vantava un parabrezza laminato che in caso di collisione non andava in mille pezzi.

Nils Bohlin: l'uomo dietro la cintura di sicurezza a tre punti.

C'è un pezzetto di Volvo in ogni auto

Nel 1958 Nils Bohlin divenne il primo ingegnere della sicurezza di Volvo Cars. Un anno dopo progettò la cintura di sicurezza a tre punti così come la conosciamo oggi. Nessuna funzione nella storia automobilistica ha salvato più vite.

L'ingegnosa soluzione di Volvo Cars era allo stesso tempo semplice ed efficiente: Una cintura combinata disposta in diagonale e attorno al grembo, ancorata a un punto di attacco basso di fianco al sedile, conferiva una geometria a V che assicurava che rimanesse in posizione anche in caso di urto.

Nel 1959 Volvo Cars divenne il primo costruttore al mondo a montare di serie la cintura di sicurezza a tre punti nella Amazon e nella PV544. Alcuni anni dopo, la società svedese rinunciò ai diritti di brevetto per permettere a tutti i costruttori di usare la cintura di sicurezza.

Ciò significa che c'è un pezzetto di Volvo nella vostra auto, anche se è di un'altra marca. E, mentre stavate leggendo queste righe, la cintura di sicurezza a tre punti ha salvato un'altra vita, in una qualche parte del mondo.

Pionieri nel salvate giovani vite

Volvo Cars ha fatto da apripista anche in materia di sicurezza dei bambini. Il primo prototipo di seggiolino rivolto all'indietro venne testato nel 1964 e lanciato alcuni anni dopo. È stato poi seguito da molte innovazioni che nel corso degli anni hanno salvato un numero incredibile di giovani vite. I modelli Volvo più moderni, ad esempio, possono essere dotati di cuscini integrati imbottiti nel sedile posteriore.

Negli anni Settanta, il modello 240 divenne un'altra pietra miliare nel rendere il nome Volvo sinonimo di sicurezza. L'iconica Volvo, che venne prodotta per quasi 20 anni, negli Stati Uniti fu scelta come termine di paragone per una legislazione completamente nuova sulla sicurezza automobilistica.

L'elenco delle esclusive mondiali sulla sicurezza riconducibili a Volvo è lungo. Comprende rivoluzionarie funzioni di protezione da impatti laterali, tecnologie di prevenzione del ribaltamento e di protezione, oltre a soluzioni che aiutano chi è alla guida a rimanere vigile e ad evitare pericolose situazioni di uscita di strada. Per ricordarne solo alcune.

1/4

Sistemi di sicurezza per proteggere tutti gli utenti della strada.

Aiutarvi a evitare incidenti

Nel corso degli anni vi è stata una crescente attenzione a funzioni per evitare le collisioni. I modelli Volvo più recenti sono dotati di sofisticate tecnologie che rilevano altre vetture, ciclisti, pedoni e animali di grossa taglia. Se si prospetta una collisione imminente e il conducente non reagisce per tempo, l'auto frenerà automaticamente e/o assisterà chi è alla guida ad evitare il pericolo.

Più avanti nel corso del 2017, le prove delle tecnologie di guida autonoma continueranno a portare Volvo più vicino alla sua visione di sicurezza. Anche se le moderne auto Volvo sono più sicure di quanto potessero immaginare 90 anni or sono i fondatori della società, il punto di partenza per ogni nuova innovazione rimane lo stesso: le situazioni di traffico della vita reale.

"Tutte le nostre auto sono create attorno alle persone e alle sfide che devono affrontare nel traffico della vita reale. Studiamo i dati. Maciniamo numeri. Innoviamo. Il risultato sono alcune delle auto più sicure mai costruite", dichiara il professor Lotta Jakobsson, Senior Technical Specialist Safety presso il Volvo Cars Safety Centre.