VOLVO STUDIO MILANO FOR MUSIC

Piano City Milano & JAZZMI

2 E 9 NOVEMBRE

JAZZMI

Il festival jazz diffuso di Milano è tornato al Volvo Studio per la sua quarta edizione per raccontare, attraverso concerti e live music, l’universo del jazz in tutte le sue declinazioni: la sua storia, il suo presente, il suo futuro, i generi con cui dialoga e con i quali si contamina.

La nuova collaborazione tra Volvo e JAZZMI 2019, aveva già portato i primi frutti a giugno quando undici giovani jazzband, grazie al progetto JAM THE FUTURE, avevano presentato i loro brani originali dedicati ai cambiamenti necessari per salvare il Pianeta. I tre vincitori, Maisemat, Enrico Le Noci Quartet, Studio Murena, selezionati da una giuria di qualità, si sono esibiti alla Triennale di Milano dal 7 al 9 novembre.
Ma JAZZMI è tornato al Volvo Studio Milano anche con quattro concerti: sabato 2 novembre si sono esibiti Roberta Gentile & The Late Set ed Emma Morton & The Graces e sabato 9 novembre si sono esibiti Gaetano Partipilo & The Boom Collective e Redi Hasa & Rocco Nigro.

SABATO 2 NOVEMBRE, ORE 18:00

ROBERTA GENTILE & THE LATE SET

La suadente voce di Roberta Gentile ha già incantato Bluy Maunick, leader degli Incognito ed ha ammaliato il pubblico di JAZZMI insieme ai suoi Late Set al Volvo Studio Milano.

SABATO 2 NOVEMBRE, ORE 20:00

EMMA MORTON & THE GRACES

Tra Emma Morton e i suoi The Graces è stato amore a prima vista: insieme esplorano i mondi sconfinati del jazz, del blues e del folk scozzese. Il risultato è pura energia esplosa fra i colori suggestivi dell’aurora boreale ricreata al Volvo Studio Milano. Con la partecipazione di Dimitri Grecchi Espinoza.

SABATO 9 NOVEMBRE, ORE 18:00

GAETANO PARTIPILO & THE BOOM COLLECTIVE

Gaetano Partipilo con una jazz band di musicisti pugliesi, presenta brani che fanno riferimento all’Indie Rock e all’elettronica, legati da un unico filo conduttore, il jazz.

SABATO 9 NOVEMBRE, ORE 20:00

REDI HASA & ROCCO NIGRO

La musica abita da sempre nella vita di Redi Hasa. Cresciuto in una famiglia di artisti presto comincia a prediligere l'ibridazione tra generi musicali differenti, fondendo in particolare il rigore della formazione classica con l'immediatezza delle tradizioni popolari. Dal 2012 Ludovico Einaudi lo include stabilmente nel suo ensemble e per JAZZMI torna ad esibirsi con Rocco Nigro.

25 SETTEMBRE

JAZZMI

Il festival jazz diffuso di Milano è tornato al Volvo Studio Milano per la sua quarta edizione per raccontare, attraverso concerti e live music, l’universo del jazz in tutte le sue declinazioni: la sua storia, il suo presente, il suo futuro, i generi con cui dialoga e con i quali si contamina.
Al Volvo Studio ha suonato live un giovane gruppo milanese che ha chiuso l'edizione 2018 del festival al Pirellone. Nata come band di strada nel 2011, Woody Gipsy Band significa energia, gioia, stile. La musica spazia dallo swing degli Anni '30 e '40 a sonorità gipsy, fino alla musica manouche di Django Reinhard, intervallati da arrangiamenti originali di brani pop. Spicca, sulle altre, una passione per i brani di Enzo Jannacci rivisti in chiave moderna. In meno di quattro anni hanno calcato più di 400 palchi tra l’Italia e l’Europa e registrato tre dischi, di cui uno dal vivo a Londra.

Volvo Studio Milano continua ad ospitare iniziative di grande successo in ambito Music, come l'incontro con Davide Boosta Dileo, il JazzMi ed il Piano City Milano, uno dei più grandi festival musicali del mondo per numero di concerti e affluenza di pubblico (nonché primo festival diffuso della città di Milano), che festeggia nel 2019 otto anni di vita.

JAZZMI

Ai quattro concerti di Piano City si aggiungeranno quelli previsti nell’ambito di JazzMI, il festival jazz diffuso di Milano, che torna dall’1 al 10 novembre 2019 per la sua quarta edizione con oltre 200 eventi e 500 artisti coinvolti che racconta l’universo del jazz in tutte le sue declinazioni: la sua storia, il suo presente, il suo futuro, i generi con cui dialoga e con i quali si contamina. La partnership fra Volvo e JazzMI porterà all’interno del Volvo Studio Milano sette concerti che si terranno fra giugno (in preparazione al festival) e novembre.

VOLVO & JAZZMI presentano

JAM THE FUTURE - Music For The Planet

Sulla base del pensiero avanzato e progressista che contraddistingue l’azione di Volvo, la partnership fra JazzMI e Volvo – da sempre attenta ai giovani, al futuro, all'evoluzioni del mondo e alle importanti trasformazioni in atto – si è arricchita di un progetto speciale chiamato Jam The Future, pensato per valorizzare giovani talenti musicali under 30. Il contest ha premiato tre nuovi progetti musicali dedicati al futuro del pianeta, alla sostenibilità e all'energia di domani. Le undici band semifinaliste si sono esibite nel corso delle serate del 13 e il 20 giugno al Volvo Studio Milano davanti a una giuria che, nel corso della finale del 25 Giugno, ha decretato le tre vincitrici. Gli artisti premiati, oltre ad esibirsi live al Volvo Studio Milano, debutteranno nel corso dell'evento Jazz milanese per eccellenza: JazzMI 2019.
SFOGLIA LA GALLERY

GIOVEDÌ 13 GIUGNO

Si sono esibiti:
THE GONGHERS
RAME 5TET
MEZCLALISTA
PHYLUM
MAISEMAT

GIOVEDÌ 20 GIUGNO

Si sono esibiti:
CORRADO CERUTTI "GALA"
MOSAE
FLAC
STUDIO MURENA
SATOYAMA
ENRICO LE NOCI QUARTET

MARTEDÌ 25 GIUGNO | 19.30 - 23.30

Una giuria popolare con ospiti del mondo del jazz ha decretato i tre vincitori che si sono esibiti il 25 giugno in una serata evento al Volvo Studio Milano e hanno vinto una scrittura speciale per JAZZMI 2019.

PIANO CITY MILANO 2019

Le proposte artistiche provenienti da Germania, Italia, Corea e Spagna, hanno portato il pubblico a esplorare alcuni dei mondi musicali del festival.

SFOGLIA LA GALLERY

SABATO 18 MAGGIO, ORE 18.30

Sun Hee You

Tra i più interessanti talenti emergenti nel panorama musicale internazionale, il repertorio della giovane pianista coreana Sun Hee You spazia dal barocco al contemporaneo. Di recente si dedica ad un repertorio più contemporaneo e in particolare alle musiche di N. Kapustin, unendo la musica classica allo stile e al linguaggio del jazz. Il suo nuovo disco (pubblicato dall’etichetta Piano-Classics) sta riscuotendo notevoli successi sia tra il pubblico, sia tra la critica internazionale.

SABATO 18 MAGGIO, ORE 20.00

Martin Kohlstedt

Martin Kohlstedt (Germania) ha solo trentun anni e fa già parlare di sé. È compositore, pianista e produttore discografico con un approccio assolutamente contemporaneo al mixaggio di stili musicali classici e d'avanguardia. Martin è solito associare, anche nei live, il pianoforte all’elettronica e a diverse tipologie di sintetizzatori. È spesso invitato ad esibirsi nei festival più popolari come l’SXSW Festival e in importanti sale da concerto, come l’Elbphilharmonie di Amburgo, dove, nel 2017, ha tenuto un concerto da tutto esaurito.

DOMENICA 19 MAGGIO, ORE 11.00

Marta Cascales Alimbau

Giovane pianista e compositrice di Barcellona, si è presto specializzata nel comporre musica per installazioni di danza, cinema e arte. Marta ha una solida formazione classica che associa ad una notevole visione moderna della musica, cercando di trovare modi di espressione musicale sempre nuovi e facendo della musica un vero e proprio mezzo di comunicazione contemporaneo. La sua musica fonde elementi di alcuni capisaldi della tradizione classica come Bach e Debussy, con influenze di artisti moderni come Ólafur Arnalds e Max Richter. Il suo EP di debutto Lihgt-House (2018) è stato lanciato da Piano and Coffee Records.

DOMENICA 19 MAGGIO, ORE 12.30

Francesco Parrino

Ha iniziato a suonare il pianoforte a quattro anni. Dopo un periodo di formazione classica al Conservatorio di Parma, nel 2011 ha aperto il suo canale YouTube, che ora vanta ben 300.288 iscritti. Francesco si diverte nel creare arrangiamenti personali di classici pop/rock e hit radiofoniche fissando le sue creazioni musicali sul pentagramma. Solamente negli ultimi diciotto mesi ha pubblicato quattro album di cover sulle principali piattaforme digitali, ricevendo migliaia di visualizzazioni.

Presentazione "C'era una volta il silenzio" di Davide Boosta Dileo

Davide Boosta Dileo ha presentato giovedì 4 Aprile il suo nuovo libro "C'era una volta il silenzio", esibendosi anche nel Mini live bellissimo.
Favole universali, magiche, romantiche, corredate da splendide illustrazioni: un concentrato di poesia.
Queste favole nascono come pegno d’amore, e si sente. Perché d’amore, di intimità, di calore riluce ogni parola.
Sono favole per adulti che non hanno mai smesso di sentirsi bambini, di chiedersi il perché delle cose, di avere amici immaginari, di sognare amori che durano per sempre e mondi governati dalle leggi della fantasia.

SFOGLIA LA GALLERY